Noise2k yet another IT company
Stampa questa pagina

Eventi e Orizzonti

Telco, Europa e resto del mondo

Per comprendere lo stato dell'arte e i suoi più probabili sviluppi è necessario fotografare la situazione attuale e considerare quale sia la pianificazione per gli anni a venire.

Attualmente esistono due diverse filosofie di approccio alla veicolazione dei dati digitali: il sistema consolidato SdN (Software defined Networks) e il nuovo ed emergente sistema NFV (Network Function Virtualization).

Per comprendere SdN e NFV è necessario fare prima riferimento al concetto di Virtual Machine (VM) in informatica, un concetto che domina oggi lo sviluppo dei grandi data center. Nelle realizzazioni tradizionali si tendeva ad allestire sistemi verticali specifici, con l'impiego di hardware e software specifici. Vale a dire ad esempio che un'azienda impiegava un vero e proprio server su cui archiviare i databases e su cui installare servizi web e di posta elettronica, con politiche di licensing e di security individuali e granularizzate.

Nel primo caso quindi si procedeva all'acquisto di hardware sulla base delle necessità di impiego del software che gli sarebbe stato installato, nel secondo caso invece, con la virtualizzazione, l'hardware non avrà più specificità, sarà semplicemente standardizzato, e le piattaforme di virtualizzazione creeranno partizioni adeguatamente dimensionate che si presenteranno al cliente finale come se queste fossero realmente hardware e software dedicati.

Il concetto di virtualizzazione ha fondamenta molto diverse, si basa sull'impiego di hardware e software generici, che offrono la possibilità di generare spazi personalizzati, configurabili con grande versatilità e scalabilità. Operazioni centralizzate di manutenzione consentono il contenimento dei costi di gestione e la possibilità di ospitare su un'unica piattaforma omogenea una grande quantità di servizi specifici.

Sullo strato virtualizzato sarà possibile installare tutte le piattaforme software che il cliente potrà richiedere, definendo agevolmente la potenza di elaborazione, gli spazi di archiviazione e la banda passante per le comunicazioni.

L'European Telecommunications Standard Institute (ETSI) è l'ente che ha sviluppato e programmato la trasformazione progressiva di tutti gli apparati di rete fissa e mobile in Virtual Machines. Queste saranno gestite tramite un orchestrazione globale, massimizzando l'efficenza e la sicurezza e riducendo contestualmente i rischi e i problemi derivanti da malfunzionamenti dei singoli nodi. I vantaggi economici saranno notevoli, sia per gli operatori che per l'utenza finale. Il Cloud Computing sta superando la sua fase sperimentale ed è destinato a diventare uno standard de facto.

Questo tipo di approccio tecnologico apre le porte anche a nuovi protocolli di comunicazione, oggi definiti dalla concezione costruttiva dei routers tradizionali che si limitano, per quanto velocemente, ad instradare pacchetti di dati tramite indirizzamenti IP. In futuro saranno disponibili connessioni end-to-end estremamente più efficaci in termini di trasferimento di grandi quantità di dati o di elaborazioni di calcolo distribuite. Si parla di "application aware routing", cioè della possibilità di elaborare l'instradamento dei dati sulla base delle esigenze dirette dei clienti.

Purtroppo, nonostante la spinta dell'ETSI, l'Europa risulta ancora indietro rispetto ad Asia e Stati Uniti, soprattutto a causa della frammentazione delle grandi compagnie Telco che ancora non hanno adottato piani condivisi di sviluppo. La diffusione di strutture 5G impatterà notevolmente su tutto il mondo produttivo, offrendo sempre maggiori quantità di Giga mensili disponibili a costi sempre più contenuti.

Contestualmente, anche alcune limitazioni rispetto a qualità e tipologia di contenuti utilizzabili in internet subirà una trasformazione. L'aumento di banda disponibile consentirà la veicolazione di prodotti di maggiore qualità e funzionalità. L'enorme quantità di dati testuali oggi presenti si traformerà progressivamente in contenuti multimediali, diventeranno sempre più efficaci il telelavoro, le teleconferenze, il telecontrollo, la teleformazione. L'internet delle cose, la domotica, l'automotive, la ricerca, sono industrie ed aree di applicazione che trarranno grande beneficio dall'evoluzione tecnologica delle telecomunicazioni.

 

Template Design © Joomla Templates | GavickPro. All rights reserved.