Soluzioni dinamiche

Crediamo quello che vediamo

L'immagine è statica, immobile, eppure ci sembra ruotare, alcuni la vedono ruotare a destra, altri a sinistra. Riguardatela, spostando il punto di osservazione.

Cosa ci insegna questo? Che non sempre quel che vediamo è vero. Nonostante questa consapevolezza, quasi tutte le esperienze della nostra vita sono legate a memorie visive, un posto visitato, una persona conosciuta, una musica ascoltata in un certo posto... e così il marchio di un prodotto, Il titolo di un libro, tutto ci riporta ad un'impronta nella memoria.

Questo spiega perché è così importante scegliere il tipo di immagine che ci rappresenta.

La bellezza e l'armonia non hanno confini, né generano conflitti di cultura o religione, sono universali. Il web è universale, non sappiamo chi visiterà il nostro spazio e vedrà i nostri contenuti, quindi per incontrare il favore di tutti sta a noi generarli belli e armoniosi.

La scelta dei colori, la dimensione delle immagini, il tipo di carattere, il modello con cui rendiamo reperibili le informazioni, tutto concorre a costruire un ambiente in cui il nostro visitatore si senta il benvenuto.

Che si tratti di vendere un prodotto o un servizio, o di fare informazione o piuttosto di condividere una risorsa, ci sono alcuni punti su cui ci dobbiamo soffermare:

  • A chi ci rivolgiamo?
  • Desideriamo o no interagire coi visitatori?
  • Cosa ci aspettiamo che succeda?
  • Come pensiamo di agire?

Uno spazio nel web è una cosa diversa dal lasciare il proprio biglietto da visita a qualcuno, è più come scrivere un libro senza sapere chi lo leggerà. E chi lo leggerà giudicherà prima il libro e poi il suo autore.

Investire nella costruzione di un sito web è una scelta strategica, bisogna comprenderne il significato e la portata. Una volta aperta la porta non possiamo sapere chi entrerà, e si deve essere pronti ad accogliere chiunque. La chiave per ottenere buoni risultati è predisporre gli strumenti necessari per rispondere ad ogni eventualità.

Resteremo nei nostri confini? Allora sarà sufficiente una sola lingua. Desideriamo proporci al mercato europeo o diventare cittadini del mondo? Allora ne serviranno almeno 2 o 3, e forse di più.

Non è indispensabile partire con un bagaglio pesante, ma è fondamentale farlo realizzando da subito sistemi che siano di facile integrazione.

Che si voglia realizzare una vetrina, piuttosto che attivare uno shop online, è indispensabile considerare che internet è una piattaforma più che mai utilizzata in mobilità. Quindi i contenuti proposti devono essere adatti a poter essere visualizzati correttamente su una vasta serie di dispositivi: smartphones, tablets, personal computers ed oramai anche le smartTVs. Differenti piattaforme di navigazione impongono differenti modelli di presentazione dei dati. La dinamicità è un obbligo.

Non importa che si faccia uso di un Portale di pubblico dominio o di una piattaforma dedicata, la complessità nello sviluppo è comunque intrinseca ed inevitabile, se si desidera raggiungere il maggior numero utenza possibile. Anche un adeguato investimento in propaganda è un fattore da non sottovalutare. Potreste produrre il miglior prodotto o offrire il miglior servizio, ma se nessuno lo sa... come fareste a venderli? Sempre ammesso che vogliate vendere qualcosa. I siti web di maggior successo costano più in pubblicità che nella loro stessa realizzazione, e la pubblicità causa ritorni economici proporzionali, è un dato statisticamente certo.

Il posizionamento nei motori di ricerca, il debug dei propri contenuti, la scelta delle piattaforme in base alle reali necessità di processo produttivo, l'integrazione coi propri pre-esistenti sistemi di gestione... Tutte queste aree di attenzione vanno considerate prima di procedere con lo sviluppo vero e proprio.

Trent'anni di esperienza diretta sul campo sono a Vostra disposizione per valutare come, quando e perché investire nella rete. Contattateci, grazie.